Bellaria da 10 e lode. Finale ad un passo

Bellaria BasketBellaria– La forza del gruppo. Di una difesa asfissiante, mai doma, di una squadra ‘affamata’ e pronta per traguardi importanti. Da gara-1 di semifinale arriva un messaggio chiaro: il Bellaria di Domeniconi vuole vivere fino in fondo il suo sogno. Continuare quella cavalcata di 10 successi consecutivi (impreziosita sui 5 su 5 ai play-off) e non fermarsi proprio sul più bello. Il Cà Ossi di Bilardo e Sanzani, ‘osso duro’ per definizione (e nome), si è dovuto arrendere all’entusiasmo e voglia dei biancoblu, che davanti al proprio pubblico non tradiscono le attese e incassano il primo punto nella serie (63 – 47). Sabato il primo match ball a Forlì: la storica finalissima è letteralmente ad un passo.

Cronaca– La sorpresa di questi play-off, capace di ribaltare per ben due volte il fattore campo, contro l’unica formazione ancora imbattuta in questa roulette russa verso la D: la semifinale tra Cà Ossi e Bellaria si presenta da sola. Giannetti deve far a meno di un’importantissima pedina, l’esperto play Sanzani, mentre Domeniconi recupera Zavatta ed ha l’organico al gran completo.
Davanti ad un folto pubblico, i padroni di casa partono a mille, aggredendo in difesa e imponendo il proprio ritmo. Forlì soffre e va subito sotto (10-2), ma rimane aggrappata grazie alle iniziative di Bilardo, di gran lunga il più attivo dei suoi. Un leit motiv che prosegue fino all’intervallo, con Bellaria sempre avanti a condurre e gli ospiti che non mollano, rimanendo in partita al di là del -11 fissato sul tabellone al thè lungo (34 – 23).
Il match rimane intenso, tirato, con Forlì che cerca sempre i lunghi Bilardo e Sanzani e Domeniconi che pesca energia e punti importanti dalla panchina come quelli di Capanni e Calisesi, che si esaltano nel gioco in velocità. E quando Bisco Donati trova la prima tripla di serata i biancoblù volano sul +15 (48-33), prontamente rintuzzato da Rubino, il cui unico vero guizzo viene vanificato dal quinto fallo personale. E’ l’ultimo sussulto di gara-1, perché le maggiori risorse atletiche dei locali, che non mollano un millimetro in difesa, vengono inesorabilmente a galla; la band Giannetti è fiaccata dalla lunga e (vana) rincorsa e cede fino al -20 vergato dalla coppia VillaCalisesi (60-40).
Finisce con il Palatenda in festa ed un Bellaria sempre più squadra, chiamato ora ad un’altra battaglia in quel di Forlì (sabato ore 18.30), dove sicuramente il Cà Ossi venderà cara la pelle.

TABELLINO
Bellaria Basket – Junior Cà Ossi Forlì 63 – 47 (18-8, 34-23; 48-33)
Bellaria Basket–  Donati Donda 5,  Donati Bisco 9 , Teodorani 9, Villa 9, Vittori 6, Rasponi 2, Capanni 9, Calisesi D. 10, Zavatta 4, Pellegrini all. Domeniconi
Junior Ca’ Ossi Forlì– Sanzani M.9, Bilardo 14, Rubino 4, Omet 1, Maltoni 5, Paganini 4, Asani 5, Gouba 3, Vittori 2, Quercioli all. Giannetti

Commenta

Michael Vittori
Michael Vittori

Consulente SEO-SEM Specialist, Copywriter, Web Marketer, Esperto Facebook Ads e Giornalista Pubblicista.

Comments are closed.