Apreamare torna in mano ai fondatori

Il porto di Torre Annunziata torna in mano ad Apreamare

Sono molto soddisfatto che, dopo anni di grande e proficua collaborazione, Apreamare torni nelle mani dei propri fondatori e, in particolare, degli amici Cataldo Aprea e Antonino Pollio“. Con queste parole Norberto Ferretti, presidente e fondatore dell’omonimo gruppo, ha suggellato la cessione del 100% di Apreamare Spa alle famiglie Aprea e Pollio, fondatori dello storico marchio sorrentino. La cessione del brand, ufficializzata e conclusa a fine marzo, comprende il polo nautico di Torre Annunziata, esteso su una superficie complessiva di oltre 125.000 mq -di cui 53.000 al coperto- e una darsena privata con 100 posti barca. Questa operazione, giunta a 9 anni di distanza dall’acquisizione, va inserita nel “Piano Strategico intrapreso in questi mesi che prevede la focalizzazione sul proprio core business“. In questo modo, ha aggiunto l’amministratore delegato Salvatore Basile, il gruppo potrà focalizzarsi “sugli yacht di medie e grandi dimensioni” e potrà “rispondere al meglio alle richieste dei clienti“. In poche parole, minor dispersione di energie e (soprattutto) capitali in un momento tutt’altro che facile per il mercato della nautica. Anche perché, pur rinunciando al marchio campano, Ferretti conserva comunque un portafoglio vasto e prestigioso formato da altri brand come Riva, Bertram, Itama e Pershing.

La classica linea dei gozzi sorrentini (dai 28 ai 64 piedi) reinterpretati in chiave moderna e la linea di yacht Maestro tornano dunque in mano ai proprietari originari, così come gli storici cantieri attivi sin dal lontanissimo 1849. Un’operazione che sembra aver soddisfatto entrambe le parti in gioco. “Al gruppo Ferretti, e in particolare al presidente Norberto, va il mio più sincero ringraziamento per i nove anni di fattiva e reciproca collaborazione – ha commentato Cataldo Aprea, neopresidente di Apreamare Spa– che hanno consentito ad Apreamare di crescere e di affermarsi in nuovi e importanti mercati. I rapporti stretti sia personalmente che professionalmente di sicuro faranno nascere collaborazioni future che continueranno ad essere un importante esempio di sinergie per l’intera nautica internazionale“. La cessione, quindi, non significherà chiusura totale dei rapporti; Ferretti Yachts e Apreamare continueranno, seppur separati, a collaborare proficuamente.

Commenta

Michael Vittori
Michael Vittori

Consulente SEO-SEM Specialist, Copywriter, Web Marketer, Esperto Facebook Ads e Giornalista Pubblicista.

Comments are closed.