Il calcio bertinorese unisce le forze. Nasce l’Asd Bertinoro

Bertinoro– Il calcio bertinorese ha di nuovo un’unica portabandiera. Dopo un mese di fitte trattative, è finalmente ufficiale la nascita dell’Asd Bertinoro Calcio, club sorto dalla fusione tra Santa Maria Nuova e Panighina Bertinoro. A tre anni dalla precedente sfortunata esperienza,  Bertinoro torna dunque ad avere una forte rappresentante nell’universo pallonaro delle minors romagnole. Un sodalizio fortemente voluto sia dal comune che dalle due società, i cui dirigenti andranno a comporre il nuovo organigramma del club. Presidente dell’Asd Bertinoro sarà Lorenzo Casadei, già patron del Santa Maria Nuova, mentre l’ex numero uno del Panighina Massimiliano Camporesi fungerà da vice. Claudio Magni (ex Panighina) sarà il nuovo direttore sportivo, mentre Stefano Magnani (Panighina) ricoprirà il ruolo di team manager. Le chiavi del settore giovanile andranno infine a Dante Mazzoni (Santa Maria Nuova).
Unire le forze era la mossa più logica da compiere –il primo commento del neopresidente gialloblù Casadei– Per un comune di 10mila abitanti avere tre diverse squadre in Seconda Categoria era decisamente controproducente. Proprio per questo tutta la giunta ha spinto affinchè la trattativa giungesse a lieto fine. Siamo tutti entusiasti e carichi per questa nuova avventura”. Come accennato dal patron, il Bertinoro parteciperà al campionato di Seconda, categoria d’appartenenza delle due società “defunte”. Con l’obiettivo però di abbandonarla molto in fretta. “Non nascondo che vorremo disputare un campionato di vertice, non è nel mio stile accontentarmi o far ‘melina’. Questo paese merita palcoscenici più importanti e lotteremo fino in fondo per questo obiettivo”.
Il nuovo club sarà bertinorese doc dalla testa (la dirigenza) ai piedi (la rosa). Delle due rose, infatti, verranno mantenuti i giocatori autoctoni, che andranno a formare un organico di primo livello. E l’allenatore sarà quell’Andrea Minotti (nella foto) che tanto bene ha fatto sulla panchina del Panighina. “Sono entusiasta di poter disporre di un tecnico di questo spessore –commenta Casadei– Desideravo averlo sulla panchina del mio Santa Maria già da due stagioni, ora ho coronato questo inseguimento. Detto ciò, ringrazio mister Marco Rossi (finito al Predappio, ndr) per il grande lavoro svolto”.
Chiuso il capitolo prima squadra, l’obiettivo principale della nuova società sarà potenziare il settore giovanile, avviato un anno fa dal Santa Maria Nuova. Il comune ha già messo a disposizione i due centri sportivi, l’obiettivo a medio termine è sfondare quota 100 tesserati entro il 2013.
Commenta

Michael Vittori
Michael Vittori

Consulente SEO-SEM Specialist, Copywriter, Web Marketer, Esperto Facebook Ads e Giornalista Pubblicista.

Comments are closed.