Aruba down, ci risiamo…

problemi server aruba downLa più sgradita delle repliche. Dopo l’incendio di fine aprile, Aruba offre il bis, mettendo ancora una volta in ginocchio la rete italiana.
Dalle ore 12 circa di oggi 8 luglio i siti (e mail) “hostati” sui server Aruba sono inesorabilmente finiti in “down”, ovvero off line, con tutti i danni annessi e connessi che ne conseguono. Se due mesi orsono fu un incendio ad azzoppare i siti web di mezzo Stivale, ora la causa è sconosciuta, visto che da Arezzo non proviene alcuna comunicazione ufficiale, nemmeno sul canale Twitter visto che anche il sito ufficiale è off line.
Si vocifera ora di un attacco hacker e di un blocco preventivo, ma si attendono fonti ufficiali. Nel frattempo, rimane il sapore di una beffa: possibile che nell’arco di due mesi i server facciano cilecca ben due volte? La rete, letteralmente inferocita, si sta scatenando su Twitter, dove il tag #aruba è già diventato il trend numero uno di giornata.
Vi teniamo aggiornati, nella speranza che l’emergenza rientri al più presto…

Aggiornamento

Ore 19 – Dopo i primi segnali di ripresa di oggi pomeriggio, i problemi sembrano essersi risolti. Ma il silenzio di Aruba continua e con esso le polemiche e proteste di migliaia di clienti che dovuto subire il secondo rilevante disservizio nel giro di pochi mesi senza nemmeno esser ascoltati. Le ripercussioni in termini commerciali non si faranno attendere…

Commenta

Michael Vittori
Michael Vittori

Consulente SEO-SEM Specialist, Copywriter, Web Marketer, Esperto Facebook Ads e Giornalista Pubblicista.

Comments

  1. evilripper Says: luglio 8, 2011 at 11:33 am

    che siano esplosi? ci sono voci che dicono che anche i telefoni sono down! 🙂

  2. Mario Morandi Says: luglio 8, 2011 at 11:44 am

    Qualche bella alternativa senza spendere il triplo c’è?

  3. Stavolta è veramente il colmo! Ora penso che avranno molte proteste da parte di professionisti come me. Ma io oggi ai miei clienti cosa dovrei dire??? il vostro sito non è disponibile a causa di aruba??? mamma mia…

  4. Hosting Wordpress Says: luglio 8, 2011 at 11:50 am

    Passate a Wide.it no?

  5. Dax: che risarcimenti vuoi?

    Hai speso 29 euro l’anno a dominio, nel contratto NON è prevista alcuna SLA.

    Che risarcimento vuoi?

  6. Per Maurizio: i professionisti non scelgono ARUBA, altrimenti troppo facile pagare dominio e spazio a 29 euro l’anno e rivenderlo a 200!!!

    Poi se non va qualcosa vi arrabbiate pure!

    che ridere… professionisti? dilettanti secondo me.

  7. Non per offendere nessuno, scusate lo sfogo, ma da un fornitore con dei prezzi al limite del ridicolo, che cosa ci si arrabbia se qualcosa non va?

  8. Quali potrebbero essere delle alternative valide ad Aruba? Non vorrei finire dalla padella nella brace, magari spendendo anche molto di piu’!

  9. Carissimo Elia vedo che sei molto afferrato in materia allora visto che sei il nostro guru potresti illuminarci e dirci quale fornitore a parer tuo milioni di persone dovrebbero scegliere? e poi certe considerazioni visto che tu non sai nemmeno con chi parli dovresti risparmiartele, visto che non potrei offendermi solo io ma anche tutte le persone che hanno lasciato un commento su questa pagina.

  10. @Arturo CONDIVIDO

  11. Tempi di ripristino: 30-60 minuti Speriamo proprio di si!

  12. ma scusate, ci sono innumerevoli hosting nel mondo a prezzo davvero basso, andate su Servage, io ci sono da 3 anni e NON è MAI ACCADUTO CHE IL SITO FOSSE DOWN. Con meno di 100 euro all’anno vi danno 750 gbyte di spazio su disco e ben 7,5 terabyte di banda mensile. Sono permessi anche siti per adulti. Savage è uno dei server migliori al mondo ad un prezzo super accessibile, in Italia vi sono degli hosting che con lo stesso prezzo vi danno (udite udite) 50 megabyte di spazio!!!!!!!!!!!!!!!!!! e 800 megabyte di banda mensile!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ossia, 20 foto e 200 click al mese!!!!!!!!!!!

  13. I telefoni li mettono down loro…
    Non è possibile che lavorino in questo modo, adesso voglio i risarcimenti.

  14. Sì… all’estero…. ITALIA = 3° mondo….

  15. @Elia: non si sa chi sei
    ma la tua maleducazione ed ignoranza parlano per te.
    grazie per la tua inutilità

  16. …la figona in homepage di wide.it mi fa già venir voglia di essere iscritto!!! 😉

  17. from “http://www.tomshw.it/cont/news/aruba-irraggiungibile-milioni-di-siti-italiani-offline/32429/1.html”

    Aggiorneremo questa notizia qui sotto non appena avremo ulteriori dettagli, nel frattempo riportiamo tutte le voci di corridoio sulla situazione.
    Voci non confermate riportano che c’è un problema con i nuovi UPS. “Niente incendio ma comunque un problema grave. Tempi di ripristino: 30-60 minuti”, scrive Sky84rm su Twitter.
    Il lettore vbs afferma. “Non è un problema solamente del datacenter di Arezzo, me è molto più esteso… A Milano in un datacenter indipendente c’è lo stesso problema e Telecom sta lavorando all’instradamento delle linee di back-up per poi passare alla risoluzione delle linee principali… almeno è quello che mi ha detto al telefono la persona che si occupa del mio server abitualmente… Neanche loro non riescono a capire cosa sia successo o quale sia la causa…”.

  18. Alessandro Says: luglio 8, 2011 at 12:06 pm

    Salve a tutti,posso dirvi che con Shellrent mi sono sempre trovato splendidamente.
    Assistenza favolosa,risposte veloci e massima disponibilità.
    E’ una delle poche aziende che ti segue da vicino e cerca di aiutarti per qualsiasi problema.
    A me non ne torna una mazza,ma se avete intenzione di cambiare provider,fateci un pensierino.

    Ciao, Alessandro.

  19. Nicola Calisesi Says: luglio 8, 2011 at 12:06 pm

    Io non ne farei una questione di costi! Aruba può tenere i prezzi + bassi perchè semplicemente ha un milione e mezzo di utenti!
    I provider americani hanno costi paragonabili a quelli di Aruba, in certi casi minori, e i servizi sono comunque di ottima qualità!
    In quanto sito di servizi i down di sistema sono sempre dietro l’angolo, a me quello che scandalizza è si siano verificati 2 down nel giro di così poco tempo.
    La prima volta si può parlare di casualità (certi fenomeni sono OGGETTIVAMENTE imprevedibili), ma la seconda volta dopo 2 mesi è un brutto segnale!

  20. Una alternativa valida l’ho trovata con http://www.aziendeitalia.it

  21. Caro Elia, se un servizio viene offerto ad un Prezzo “vantaggioso” comunque mi aspetto che questo servizio funzioni a dovere, magari in questo specifico caso che sia un po lento; ma che comunque funzioni mi sembra dovuto…
    Se compri un tavolinetto da 5€ all’ikea quando ci appoggi il telefono non ti aspetti che si sfondi perche l’hai pagato poco giusto ?

  22. Ciao Giuliano
    non sono un provocatore, è che come hai detto tu “ho semplicemente detto la mia”
    perchè è vero che una cosa a poco prezzo deve comunque (globalmente) funzionare, ma veramente mi fanno infuriare le persone che si arrabbiano, minacciano denunce etc etc etc, su un servizio che, 1) pagato poco 2) da contratto, senza garanzie di servizio !!!!

    Cioè quello che voglio dire che alla fine si ha quel che si paga, e soprattutto, quel che si firma nel contratto!!!!!

    Poi anche io sono un ISP concorrente, ma non certo ad Aruba, ho altri target!

    Con questo chiudo la “polemica” che qualcuno ha frainteso, per il resto vi auguro buona giornata e intanto aruba è tornata up.

    Ciao
    Elia

  23. Andrea Mercanti Says: luglio 8, 2011 at 12:21 pm

    Pessimo.
    Son contento di essermi mosso 2 mesi fa verso un piccolo provider… proactivehosting.it.

  24. e adesso che si fa??

  25. Michael Vittori Michael Vittori Says: luglio 8, 2011 at 12:28 pm

    concordo in pieno… se si utilizza la scusa del “l’ho pagato poco” è finita…..con questo concetto qualsiasi prodotto dal prezzo vantaggioso sarebbe scadente.. e tra l’altro i prodotti Ikea sono ottimi!!! 🙂

  26. …ragazzi, state trattando questo Elia come se fosse il profeta di cui porta il nome… ha solo detto la sua! magari per sghignazzare un po’ alle vostre spalle, magari semplicemente perché lavora per un provider concorrente… secondo me sprecate il vostro tempo e le vostre energie a dar retta ai provocatori! Grazie a tutti, in ogni modo, per le indicazioni su provider alternativi, penso proprio che trasferirò il mio sito presso qualcun altro!!!

    buona giornata
    Giuliano

  27. ancora in down… ma cosa stanno facendo questi di aruba…. visto il caldo di questi giorni sarà meglio che raffreddino meglio i loro server !!!!

  28. vogliamo il rimborso f…o a loro, adesso sento l’associazione consumatori e servirebbe una class action oppure gli mando una bomba nucleare dentro la loro farm altro che nessuna garanzia.

  29. Alessandro Says: luglio 8, 2011 at 1:57 pm

    Scandaloso, tutto è tornato alla normalità ma l’FTP per l’hosting su Aruba mi comunica che on line ci sono 421.500 utenti collegati e io non posso collegarmi…

    Questo è il messaggio: 421.500 users (the maximum) are already logged in, sorry

    La mia prima esperienza con un dominio e già me ne sto pentendo…

  30. …nel frattempo, aruba è tornata…

  31. …tornata UP DOVE???? qui ancora DOWN, ma ancora anche tantissimi siti di amici sono DOWN.. anche la posta elettronica KO! Bel danno!

  32. MA CHI E’ UP????IO NON VEDO IL MIO SITO E NEMMENO LE MIE E-MAIL!!!

  33. Piu che altro e la mail che mi interessa

  34. Alessandro Says: luglio 8, 2011 at 2:59 pm

    E’ un pò una vergogna, più che altro per l’ assenza totale di Aruba.
    Se sbaglio lo dico …. e lo dico subito.
    Il loro silenzio fà parecchio arrabbiare.
    Sono quasi certo che, non subito perchè farò le valutazioni opportune, ma cambierò.

  35. Pippo Sla Says: luglio 8, 2011 at 4:00 pm

    Io ancora down zona Bologna!!!!

  36. Nando Stopponi Says: luglio 8, 2011 at 6:17 pm

    MODENA ORE 19:17……MAIL ANCORA IN DOWN….!!!!

  37. Ancora down?

  38. Comunque io do ragione ad Elia.
    Per 30 euro l’anno puoi pretendere un servizio impeccabile al 100%, ma i problemi si verificano ovunque, in ogni settore.
    Se non vi sta bene c’è il libero mercato e potete benissimo passare ad altri mantainer. Anche a quelli che sono stati indicati in questa pagina (che costano comunque il doppio di Aruba).
    NESSUNO vi obbliga a rimanere dove siete.

    Ricordate però: sapete dove siete ma non dove andrete…

    P.S. Se per un giorno non vi arriva quella montagna di spam che arriva di solito e il sito non funziona….. non penso sia morto nessuno… Se siete invece morti…. non potevate scrivere qui 😉