Scot Due Emme più forte di infortuni e mercato low cost

Fulvio Fabiani, allenatore della Scot Due EmmeMercato Saraceno– I tagli estivi al budget e la spada di Damocle degli infortuni non hanno impedito alla Scot Due Emme di confezionare uno start di campionato coi fiocchi. Dopo sei turni, la formazione allenata da Fulvio Fabiani guida contro ogni pronostico la classifica del girone D di Promozione (in coabitazione con il San Mauro Mare, che però deve recuperare una partita), grazie ai 13 punti messi in cascina, frutto di quattro successi, un pari e un solo ko. Un primato che, nel corso dell’ultima giornata di campionato, è stato addirittura solitario per 43 minuti: a rovinare la festa dei mercatesi, però, ci ha pensato Zini, autore della rete che ha permesso al Bagnacavallo di rimontare il doppio svantaggio accusato nella prima frazione di gioco. “Quando si vince 2-0 e si viene raggiunti, rimane sempre un pò di amaro in bocca; ma conti fatti è un buon punto –cerca di vedere il classico bicchiere mezzo pieno il mister biancorosso Fabiani- Dovevamo chiuderla nel primo tempo, ma la formazione di Belosi ci ha messo in difficoltà con la sua fisicità e l’ingresso di Mancini. Noi abbiamo pagato dazio per l’inesperienza e le tantissime defezioni. Ecco perché secondo me è un buon pari”.
Difficile dar torto all’ex trainer di Perticara e Santa Sofia. Finora la dea bendata non è stata dalla sua parte, considerando i gravissimi infortuni occorsi ad elementi importanti della rosa come Sbrighi, Balzani (fascite), Perugini (fascite), Casoni e Piacenti (rottura dei legamenti del ginocchio), per un totale di ben 9 giocatori fermi ai box. Insomma, l’infermeria della Scot è affollata quanto l’A14 in un weekend di agosto. Una situazione complicata che va ad assommarsi ad un mercato estivo di basso profilo, improntato alla valorizzazione dei giovani del vivaio; basti pensare che, a fronte di 10 partenze, gli arrivi sono stati appena tre. Fattori che danno ancora più risalto all’ottimo lavoro svolto dall’accorta società biancorossa e dallo stesso tecnico, che a fronte dell’emergenza attingerà ancora di più dalla squadra juniores. “A gennaio abbiamo già in programma l’inserimento di cinque classe ’94 e ’95 in vista della prossima stagione –rivela- Logicamente pecchiamo un po’ d’inesperienza: dobbiamo spingere sull’acceleratore sempre al massimo, non siamo in grado di gestire le partite. Ma non posso lamentarmi, stiamo giocando bene, soprattutto in fase offensiva, dove dispongo di quattro ottimi attaccanti (la Due Emme ha già segnato 12 gol, ndr). Cercheremo di restare in alto il più possibile e migliorare il piazzamento della scorsa stagione. Anche perché è più facile far giocare i giovani quando la classifica ti permette di star tranquillo”.
Nel prossimo incontro con la Sanvitese, però, oltre alle ormai storiche defezioni, marcheranno visita pure i due Canali per squalifica. Cosa s’inventerà stavolta il ‘mago’ Fabiani?

Commenta

Michael Vittori
Michael Vittori

Consulente SEO-SEM Specialist, Copywriter, Web Marketer, Esperto Facebook Ads e Giornalista Pubblicista.

Comments are closed.