Scuola, salta il tetto del 30% di bimbi stranieri nelle prime classi

Semplicemente impossibile. Per gli istituti scolastici dei quartieri multietnici delle grandi città, rispettare il tetto del 30 per cento per gli alunni stranieri nelle prime classi, introdotto dal ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini, si è rivelata, nei fatti, una soluzione impraticabile. Moltissime scuole sono già state obbligate a richiedere una deroga agli uffici scolastici regionali, determinando una situazione analoga a quella degli anni scorsi per quanto riguarda la composizione delle classi.
È il caso dell’istituto comprensivo Laparelli di Roma, nato dall’accorpamento dell’ex scuola elementare Pisacane e della media Pavoni, che comprende oggi una classe di soli bimbi stranieri. Nella prima B della scuola elementare, infatti, tutti i 19 alunni sono di origine non italiana, con una prevalenza di cinesi e bengalesi. “L’unico italiano iscritto ha chiesto il nulla osta per il trasferimento” dichiara la preside Flora Longhi, mentre Gina Neri, madre del bambino che si è ritirato, tiene però a specificare che la scelta non ha nulla a che fare con la composizione multietnica delle classi: “Avevamo scelto la Pisacane perché ci piaceva l’offerta formativa, ma ad agosto abbiamo scoperto che la dirigente sarebbe cambiata e siccome non abbiamo avuto modo di conoscere bene la nuova, abbiamo preferito iscrivere nostro figlio alla Di Donato”. Su 39 studenti di prima elementare del Laparelli, solo due a questo punto saranno italiani. Ma questo non è l’unico istituto romano ad aver ottenuto una deroga alla “quota Gelmini“. Anche il Daniele Manin e il Publio Vibo Mariano, per esempio, sforeranno il tetto del 30%. Situazione analoga a Milano, dove ben 48 scuole della provincia supereranno la percentuale prevista dal ministero. Tra loro, emblematico il caso delle elementari Radice di via Paravia: due anni fa non avevano nessun bimbo italiano iscritto in prima, quest’anno ne conteranno solo due su ventuno.

Commenta

Michael Vittori
Michael Vittori

Consulente SEO-SEM Specialist, Copywriter, Web Marketer, Esperto Facebook Ads e Giornalista Pubblicista.

Comments are closed.