Seconda Categoria P – San Leonardo inizia a crederci

FORLI’– Nel girone P di Seconda Categoria è ormai lotta a due. John82 Meldola e San Leonardo, infatti, sembrano aver fatto il vuoto sul resto della truppa, avendo rispettivamente otto e cinque punti di vantaggio sul gruppetto delle terze composto da San Vittore, Panighina e Santa Maria Nuova. Ma la seconda della classe, pur avendo il mirino ben puntato sul primato, non la pensa allo stesso modo e vede la lotta promozione ancora apertissima. “Occhio al San Vittore, è una squadra di grande qualità –esordisce il presidente del San Leonardo, Marino Vetricini– I biancazzurri daranno filo da torcere fino alla fine, e pure Panighina e Santa Maria Nuova possono reinserirsi. Certo, al momento il vantaggio delle prime è consistente, ma il campionato è ancora lunghissimo”.

Alla caccia di John– Più che guardarsi alle spalle, però, i giallorossi hanno una gran voglia di proseguire (e coronare) l’inseguimento alla lepre meldolese, piazzata tre gradini sopra. Le prime due uscite del 2010 sono state contraddistinte da un secco botta e risposta; sia la capolista che gli uomini di Zaccarini hanno portato a casa l’intera posta in palio. Ma la band Perini, pur avendo sempre vinto, sembra aver perso lo smalto dei giorni migliori, come dimostra il risicato 1-0 con cui si è imposta nell’ultimo match con il Forza Forlì: “Conta poco prevalere con uno o più gol di scarto –sorride il patron- L’importante è vincere e loro non hanno ancora commesso passi falsi. Cerchiamo di sbagliare il meno possibile e approfittare di eventuali errori altrui”.
Dopo il terzo posto dell’anno scorso, l’obiettivo era migliorarsi. Ormai, però, arrivare secondi potrebbe quasi sembrare una delusione, o perlomeno non è più la priorità del momento: “Inutile nascondersi, nulla ci vieta di pensare al primo posto. Ci proveremo fino alla fine senza pressioni, siamo una società di amici dove in primis vogliamo divertirci”. Per ingranare la Prima, categoria mai assaporata nella giovane storia del club (nato nel 1988 ma iscritto ai campionati Figc soltanto dal 2002-’03, ndr), il San Leonardo dovrà migliorare il suo ruolino esterno, sinora ben più scarno (8 punti) rispetto a quello interno (22). Ma soprattutto, dovrà “cambiare mentalità contro le cosiddette piccole”, perché è proprio contro le varie Carpino, San Colombano e Pianta, formazioni di medio – bassa classifica, che sono state gettate alle ortiche punti pesantissimi. Un bel monito in vista del futuro e del prossimo impegno di campionato di sabato contro il Forza Forlì 1919, compagine in piena lotta per non retrocedere. “All’andata ci misero in difficoltà e vincemmo di misura (1-0, ndr). Non sarà facile –chiude Vetricini- ma non possiamo commettere gli stessi errori del recente passato”.

Commenta

Michael Vittori
Michael Vittori

Consulente SEO-SEM Specialist, Copywriter, Web Marketer, Esperto Facebook Ads e Giornalista Pubblicista.

Comments are closed.