Facebook e Instagram, le novità di dicembre

Dopo la raffica di news autunnali, a dicembre Menlo Park propone una serie di novità interessanti per gli inserzionisti principalmente in ottica futura. Andiamo subito a vedere di cosa si tratta.

Facebook apre a tutti il Marketing Partner Program

Facebook allarga il suo Marketing Partner Program a piccole agenzie e consulenti freelance. Al momento, il programma è stato aperto in Nord America, Francia, Germania, Regno Unito, Polonia, Romania. L’Italia manca quindi ancora all’appello.

facebook marketing partner program

Per entrare nel programma, è necessario:

  • Superare il test FMC (a pagamento, 120 $) per dimostrare le proprie conoscenze tecniche di Facebook Ads, relative a pixel, eventi, cataloghi, conversioni, ecc… A seguito di un corso online, si viene infatti sottoposti ad un quiz di valutazione;
  • Passato il quiz, si viene invitati a completare un questionario (application), in cui vengono richiesti anche i nomi di alcuni clienti che possano fungere da testimonial.

I vantaggi?

  • Inserimento nella directory ufficiale dei Partner di Facebook
  • Accesso ad un gruppo chiuso moderato dallo staff di Facebook che risponderà alle domande dei partner
  • Inviti ad eventi riservati ai partner, tra cui l’annuale Global Partner Summit

A breve verrà introdotto anche il Facebook Pro Program, che permetterà alle piccole agenzie e consulenti di ricevere un supporto più veloce dal team Facebook attraverso Messenger con live stream training e consulenze individuali.

Qui tutti i dettagli, anche se il programma non è ancora attivo in Italia. Puoi superare il test, ma per far parte del programma devi attendere l’attivazione nel nostro paese.

Facebook testa gli Annunci nella sua Ricerca

Dopo il 1° esperimento del 2012 durato un solo anno, Menlo Park ci riprova, testando l’inserimento delle inserzioni nella Ricerca su mobile e su Marketplace. La ricerca “classica” e interna a Marketplace diventano posizionamenti selezionabili all’interno di queste campagne beta.

facebook search

Come funziona?

Gli annunci dovrebbero comparire nel momento in cui l’utente effettua una ricerca su Facebook correlata a temi del settori retail e automotive (coinvolti dalla fase di test). I brand non possono però selezionare specifiche parole chiave o frasi per orientare il targeting.

Il test è attivo solo negli USA e Canada per alcuni inserzionisti nel settore automotive, ecommerce e retail. Come sempre, se i risultati saranno soddisfacenti, verrà esteso ad altri paesi.
Gli unici formati disponibili sono immagini singole e carosello, al momento i video sono esclusi.

Facebook cerca quindi nuovi sbocchi pubblicitari, per ovviare all’affollamento dei Feed e rilanciare la sua crescita economica.
Il potenziale è interessante, considerato che la ricerca rappresenta uno step avanzato nel customer journey dell’utente; rimane da valutare se e quanto Facebook venga utilizzato come un motore di ricerca, trattandosi di uno strumento di tutt’altra natura.

Countdown nelle Stories e Domande nei Video Live di Instagram

Arrivano nuove funzionalità per incrementare l’interazione con i propri followers su Instagram.

Countdown Instagram

 

Il countdown può essere applicato come sticker all’interno delle Stories – come vedi nell’immagine qui sopra – allo scopo di:

  • Ricordare il tempo mancante alla scadenza di offerte e promozioni
  • Segnalare il tempo mancante al lancio di un prodotto, webinar, evento

Le domande, invece, prendono la forma di stickers durante le live e permettono al protagonista del video di mostrare a tutti i partecipanti, in modo chiaro e ben visibile, le migliori domande che gli vengono poste. Ecco qui sotto un esempio.

domande video live instagram

Al momento, la funzionalità delle live è attiva solo su dispositivi Ios.

Due caroselli nelle Storie di Instagram

carosello instagram stories


Fa il suo debutto il carosello nelle inserzioni all’interno di Instagram Stories, disponibili in due formati:

Unprompted Carousel

  • Le schede vengono mostrate all’utente in sequenza automatica a scorrimento
  • Si possono inserire fino a 3 schede contenenti video e/o immagini o un mix degli stessi
  • E’ attivabile soltanto selezionando in esclusiva il posizionamento Instagram Stories
  • E’ disponibile soltanto nelle esperienze interattive (ex Canvas)

Prompted Carousel

  • Dopo aver visualizzato la prima scheda, gli utenti possono consultare le successive cliccando su “Keep Watching” (continua a guardare), scorrendo il carosello come se fosse una vera e propria storia
  • Si possono inserire fino a 10 schede contenenti video e/o immagini e un mix degli stessi
  • Attivabile da solo o in abbinamento ad altri placement
  • Non è disponibile con creatività in formato verticale

Il secondo carosello è identico a quello classico, mentre il primo rappresenta una novità assoluta.

Per il resto, le funzionalità sono le stesse dei caroselli sponsorizzabili nei feed. Ad ogni scheda può corrispondere una URL di destinazione diversa, ma con identica call to action. L’ordinamento può essere fisso o randomico.
Si possono anche “ripescare” vecchi caroselli già utilizzati in altri posizionamenti per testarli subito nelle Storie di Instagram.

Commenta

Michael Vittori
Michael Vittori

Consulente SEO-SEM Specialist, Copywriter, Web Marketer, Esperto Facebook Ads e Giornalista Pubblicista.

Comments are closed.